Pensiero di martedi 5 agosto 2014

Aiutare gli esseri - sottolineando le loro qualità più che i loro difetti

Vi sono sempre maggiori opportunità di migliorare una situazione se ci si concentra più sul bene che sul male. Cercate di applicare questa regola nelle vostre relazioni con gli altri. Per esempio, piuttosto che criticare ciò che in loro è difettoso, soffermatevi sulle cose buone che anch'essi hanno, per vedere come possano essere ancora migliorate. Se anche ve ne fosse una soltanto, aggrappatevi a quella. Lasciate da parte i loro difetti e, se ne avete i mezzi, cercate di aiutarli a sviluppare le loro qualità. Sarà più vantaggioso per loro e anche per voi, poiché l'evoluzione di ciascuno contribuisce all'evoluzione di tutti. Più si avanza, più si trascinano gli altri con sé. E se i difetti di certe persone vi disturbano tanto, ecco una ragione in più per sviluppare l'indulgenza e la pazienza, posando su di esse uno sguardo benevolo. Ci si deve sempre soffermare sulle qualità di un essere dicendo a se stessi: «Dio abita nella sua anima: non mi occuperò degli animali che si aggirano tutto intorno». Chi non ospita dentro di sé qualche belva? In alcuni, quelle belve sono rinchiuse in gabbie o sono state addormentate, ma ci sono.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Lo Zodiaco, chiave dell'uomo e dell'universo
€ 10,00
Aggiungere
La Bilancia cosmica - la scienza dell'equilibrio
€ 10,00
Aggiungere
Linguaggio simbolico, linguaggio della Natura
€ 19,00
Aggiungere