Pensiero di mercoledi 4 aprile 2018

Amore - può durare solo se si lega l'essere amato alla Sorgente divina

Perché l'amore tra gli uomini e le donne non dura? Perché invece di legarsi reciprocamente alla Sorgente divina per rinnovarsi senza sosta, si aggrappano l'uno all'altra e finiscono così per impoverirsi. Una volta che non c'è più nulla, sono come recipienti vuoti e si respingono a vicenda. Considerate dunque l'uomo – o la donna – che amate, come un essere prezioso, unico, e pensate che dipende da voi renderlo vivo, bello e ricco, legandolo alla Sorgente, al Padre celeste, alla Madre divina e a tutte le gerarchie angeliche, al sole, alle stelle... L'amore vi dà tutte le possibilità. Ma se invece di legare al Cielo l'essere che amate, vi aggrappate a lui e gli prendete le sue energie, col tempo quell'essere andrà in rovina; allora lo amerete di meno e ne soffrirete. Ma di chi è l'errore? Dovete dunque imparare a proiettare quell'essere molto in alto, affinché possa respirare, bere, nutrirsi. E anche lui deve agire allo stesso modo con voi. A quel punto non sarete più dei semplici recipienti: sarete, l'uno per l'altra, una sorgente inestinguibile.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Commento all’Apocalisse
€ 10,00
Aggiungere
La nuova religione solare e universale (II)
€ 19,00
Aggiungere
Il nuovo anno
€ 3,50
Aggiungere