Pensiero di mercoledi 23 maggio 2018

Amore - ricerca del nostro polo complementare

Si sono visti principi abbandonare il regno per amore di una donna. Che cosa aveva quella donna per far impallidire una nazione di milioni e milioni di individui?... In realtà l’uomo non cerca una donna, ma un principio che gli è complementare e senza il quale non può vivere. E la donna fa lo stesso: si opporrà a tutta la sua famiglia e al mondo interno per seguire l’uomo che ama. Ha forse torto? Niente affatto. Il Signore e la Madre natura l’hanno inscritto nel cuore degli esseri umani: «Lascerai tuo padre e tua madre e seguirai tua moglie (o tuo marito)». Il principio maschile è alla ricerca del principio femminile, e il principio femminile è alla ricerca del principio maschile perché, isolatamente, ciascuno dei due si sente incompleto, mutilato. Gli umani non sempre ne sono consapevoli, perché tale ricerca assume le forme più disparate. I mistici dicono che cercano Dio. In realtà ciò che chiamano “Dio” è la loro parte complementare con la quale si sforzano di unirsi, di fondersi, per diventare un’entità compiuta, perfetta.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Pensieri quotidiani 2014
€ 12,00
Aggiungere
L'Acquario e l'arrivo dell'Età d'Oro *
€ 19,00
Aggiungere
L'alto ideale
€ 3,50
Aggiungere