Pensiero di giovedi 27 luglio 2017

Angelo dell’aria - una preghiera da rivolgergli

Andate a camminare in mezzo alla natura… Che vi troviate in campagna, nel bosco, in montagna o sulla riva del mare, cercate di prendere coscienza dello spazio che vi circonda e, di tanto in tanto, fermatevi e respirate profondamente al fine di entrare in contatto con l’Angelo dell’aria. L’Angelo dell’aria è un’entità viva, intelligente, e voi potete quindi rivolgervi a lui dicendo: «O amato Angelo dell’aria, tu che sei un servitore di Dio, bello e potente, attraversami con il tuo respiro, porta via le impurità dai miei polmoni, dal mio cuore, dal mio cervello e introduci in me l’armonia, affinché io diventi un servitore come te». E dato che l’Angelo dell’aria è presente ovunque, dato che dirige tutte le correnti che circolano nell’universo e si infila in ogni interstizio, egli è molto sensibile e vi sente. Allora darà ordine agli spiriti che lo accompagnano di portarvi qualche effluvio di quel fluido sottilissimo chiamato “etere”, e voi avrete la sensazione che tutto il vostro essere si dilati e si elevi nello spazio.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Potenze del pensiero
€ 10,00
Aggiungere
Il senso del silenzio
€ 10,00
Aggiungere
Omraam Mikhaël Aïvanhov e l'insegnamento della fratellanza - Agnès Lejbowicz
€ 6,90
Aggiungere