Pensiero di martedi 4 marzo 2014

Aprirsi agli altri - pur rimanendo incrollabili nel proprio impegno spirituale

Chi abbraccia un insegnamento spirituale non deve credersi obbligato ad allontanarsi o a troncare ogni rapporto con gli altri col pretesto che questi non condividono la sua filosofia. Niente gli impedisce di frequentare persone di ogni genere: deve solo essere abbastanza forte e illuminato per non perdere la sua direzione. Vada pure al lavoro, incontri persone, intrecci nuove amicizie. Ma pur rimanendo aperto agli altri, non deve perdere nulla del proprio ideale e non deve mai transigere su certi principi. Coltivi un atteggiamento di fermezza di fronte a tutto ciò che potrebbe farlo deviare dal suo cammino. Ogni giorno, non mancano le occasioni di essere tentati, sedotti, e di smarrirsi, e neppure mancano coloro che vi presentano tali occasioni; anzi, spesso sono molto simpatici e affascinanti. Continuate pure a nutrire simpatia per loro, perché no? Frequentare quelle persone può istruirvi. Non evitatele, aiutatele a vedere più chiaro, se potete, ma non lasciatevi influenzare: rimanete fedeli alla vostra filosofia spirituale. Dar prova di elasticità e comprensione, pur rimanendo saldi e incrollabili nelle proprie convinzioni e nel proprio impegno spirituale, è un equilibrio difficile da trovare, ma proprio su questo occorre lavorare.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Potenze del pensiero
€ 10,00
Aggiungere
Il senso del silenzio
€ 10,00
Aggiungere
Omraam Mikhaël Aïvanhov e l'insegnamento della fratellanza - Agnès Lejbowicz
€ 6,90
Aggiungere