Pensiero di domenica 21 ottobre 2018

Comunismo e capitalismo - loro complementarietà

Il comunismo e il capitalismo non sono solo ideologie politiche, ma due tendenze che esistono da sempre nell'essere umano, e sono entrambi indispensabili, poiché complementari: occorre essere capitalisti per meglio diventare comunisti. Ed ecco come. L'essere umano possiede un grande capitale – la vita – ed è proprietario di quei “mezzi di produzione” che sono i suoi occhi, le orecchie, il cervello, i polmoni, il cuore, le braccia, le gambe... Egli li esercita, li sostenta, li perfeziona e li tiene per sé: è “capitalista”. Ma quando il suo capitale comincia a produrre, egli può organizzare tale produzione in modo da farne beneficiare anche gli altri; vivifica, illumina, riscalda: diventa “comunista”! Ciò significa dunque che non si può essere comunisti se prima non si sa essere capitalisti per far fruttare il proprio capitale. E nemmeno si può essere un buon capitalista se non si fanno circolare le proprie ricchezze, poiché in tal caso tutto ciò che si possiede ristagna e marcisce. Comunismo e capitalismo vanno insieme: entrambi sono assolutamente necessari per il corretto sviluppo dell'individuo e il buon andamento del mondo.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Le parabole di Gesù interpretate dalla Scienza iniziatica
€ 10,00
Aggiungere
Lo yoga della nutrizione
€ 10,00
Aggiungere
Meditazioni al sorgere del Sole
€ 3,50
Aggiungere