Estratti Video

Estratti di conferenze video del Maestro Omraam Mikhaël Aïvanhov sottotitolate in italiano.






"Ciò che un insegnamento

 spirituale apporta alla vita"


Brano tratto da una conferenza del 18 settembre 1982:
« Tutta la morale cosmica è basata sulla legge della registrazione ». 



Letture sul tema

 


I semi della felicità

Gli uomini vengono sulla terra con certe aspirazioni, hanno bisogno d’amare e di esseri amati, hanno bisogno di conoscere e di creare e chiamano felicità la realizzazione di queste aspirazioni. Ma per realizzarle essi devono aggiungere senza sosta qualcosa al bagaglio con il quale sono venuti sulla terra poiché non é sufficiente desiderare per ottenere ciò che si desidera. La felicità è come un dono che si deve coltivare. Fino a quando non la si coltiva non si ottiene nulla.




Che cos'è un figlio di Dio?

"Duemila anni or sono, la venuta di Gesù instaurò un nuovo ordine di cose in cui, per la prima volta nella storia dell’uomo, i valori dell’amore, della bontà, del perdono, della pazienza, della dolcezza, dell’umiltà e del sacrificio venivano messi al primo posto. Anche se a tutt’oggi la parola di Gesù non risulta compresa né applicata in modo adeguato, è bastato che la luce si irradiasse in alcuni esseri perché venisse tramandata di secolo in secolo. L’amore per il prossimo insegnato da Gesù, che scaturisce dalla verità secondo cui gli individui sono figli e figlie di uno stesso Padre, ha permesso al concetto di fratellanza di aprirsi un varco”



Armonia Il segreto della salute


«Ciò che chiamiamo “vita” altro non è che uno scambio ininterrotto fra l’universo e quel piccolo atomo che ciascuno di noi rappresenta da qualche parte nello spazio.
«La vita cosmica penetra nell’uomo, il quale la impregna delle proprie emanazioni e poi la rimanda nell’universo. Di nuovo egli assorbe quella vita, e di nuovo la rimanda... E questo scambio permanente fra l’uomo e l’universo si chiama “nutrizione”, si chiama “respirazione” e si chiama anche “amore”. La vita è uno scambio tra due mondi, e chi non fa scambi muore. Perciò si devono fare scambi con la terra per vivere sul piano fisico (il corpo), si devono fare scambi con l’acqua per vivere sul piano astrale (il cuore), si devono fare scambi con l’aria per vivere sul piano mentale (l’intelletto) e si devono fare scambi con il calore e con la luce per vivere nell’anima e nello spirito. Il giorno in cui diventerete coscienti di questi scambi, comincerete a sentire l’universo come un’immensa sinfonia».



Alle sorgenti inalterabili della gioia 

La vera gioia non ha come causa niente di visibile o tangibile ; è una gioia senza causa, che ci è data dalla sola sensazione di esistere come anima e come spirito. Allora, anziché attendere di possedere qualcosa o qualcuno per potervi rallegrare, dovete fare il contrario, ossia rallegrarvi dell’esistenza degli esseri e delle cose, perchè nella gioia che essi vi danno, avete la sensazione che vi appartengano. Solo ciò che vi dà gioia vi appartiene, mentre ciò che vi appartiene non necessariamente vi procura molta gioia. Tutto ciò che vi rallegra, voi lo possedete veramente, e più ancora che se ne foste i veri proprietari.”

 



 

Estratti video