Pensiero di venerdi 9 agosto 2013

Amore divino - un’energia che possiamo far scendere nel nostro corpo fisico

È scritto nella Tavola di Smeraldo: «Sale dalla terra e scende dal Cielo, e riceve la sua forza dalle cose superiori e dalle cose inferiori. È la forza forte di tutte le forze». Questa forza, che Hermes Trismegistus chiama “Telesma”, è l’amore. Ed è questa forza che l’Iniziato deve captare in alto allo stato sottile, per poi farla scendere nelle profondità del proprio essere e dissetare con essa le proprie cellule. Non è sufficiente che l'Iniziato si innalzi per captare l’energia divina: egli deve anche essere in grado di farla scendere e di riceverla dentro di sé. Ecco perché si sforza di purificarsi sbarazzandosi di tutti i sentimenti e i pensieri che non vibrano all’unisono con questa forza cosmica. Quando l’Iniziato è giunto a liberare i canali eterici dei suoi corpi sottili, le correnti dell’amore divino scendono fin nel suo corpo dando ristoro a tutte le cellule. Egli prova allora una tale pienezza che nessun desiderio fisico lo tormenta più, poiché è veramente il Cielo ad aver preso possesso della sua anima, del suo cuore e di tutti gli organi del suo corpo fisico.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Che cos'è un Maestro Spirituale
€ 10,00
Aggiungere
Vita e lavoro alla Scuola Divina - I
€ 19,00
Aggiungere
Promozione
€ 21,00
Aggiungere