Pensiero di martedi 2 luglio 2019

Aldilà (Nell') - l'essere umano viene lasciato in balìa del suo mondo psichico, senza difesa

Finché è sulla terra, un criminale può rimanere indifferente e insensibile a ciò che fa subire agli altri, e può anche riuscire a sfuggire alla giustizia umana; ma quando muore, non sfugge alla Giustizia divina. Durante l'esistenza terrena, il suo corpo fisico era come una corazza che gli impediva di sentire la realtà del mondo psichico. Ma ora che è separato dal suo corpo fisico, egli viene lasciato in balìa del suo mondo interiore, senza difesa, e i tormenti che allora prova sono semplicemente la conseguenza delle condizioni che egli stesso si è creato nel corso della sua vita. Non è che l'Intelligenza cosmica voglia vendicarsi di quell'uomo o punirlo; no, Essa ha semplicemente stabilito delle leggi che ciascuno deve imparare a rispettare, allo scopo di migliorarsi. Se trasgredisce tali leggi, deve passare attraverso sofferenze identiche a quelle che ha inflitto agli altri. È l'unico modo per renderlo cosciente delle proprie azioni e obbligarlo a trarne delle lezioni per la sua prossima incarnazione.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Potenze del pensiero
€ 10,00
Aggiungere
Il senso del silenzio
€ 10,00
Aggiungere
Omraam Mikhaël Aïvanhov e l'insegnamento della fratellanza - Agnès Lejbowicz
€ 6,90
Aggiungere