Pensiero di sabato 11 agosto 2018

Amici del mondo invisibile - che possiamo invitare in noi

Non bisogna mai accettare quello stato interiore di indeterminazione in cui ci sono tendenze contrarie che si disputano il posto; altrimenti si finisce per assomigliare a un appartamento vuoto in cui intrusi di ogni genere cercano di entrare per vivere a spese del proprietario e fare danni. Ci sono persone che, dovendo lasciare momentaneamente la propria abitazione, invitano degli amici a occupare la casa per custodirla meglio. Sul piano fisico si sa benissimo cosa occorre fare, ma per ciò che riguarda il mondo interiore, non si pensa che anche lì ci siano precauzioni da prendere. Allora, quando non vi sentite molto sicuri di voi stessi, pensate a insediare, almeno per un po', alcuni amici in tutte le stanze della vostra dimora: il vostro corpo fisico, il vostro cuore, il vostro intelletto, la vostra anima... Chiamate gli esseri luminosi e dite loro: «Non vorrei che venissero degli intrusi a installarsi in me; allora, almeno per qualche tempo, vi invito a occupare la mia casa». Più tardi, non vorrete più lasciar partire quegli amici così intelligenti, buoni e vigili, e li terrete in voi per sempre.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Regole d'oro per la vita quotidiana
€ 10,00
Aggiungere
Pensieri quotidiani  2011
€ 12,00
Aggiungere
La fede che sposta le montagne
€ 10,00
Aggiungere