Pensiero di domenica 25 agosto 2013

Ammirazione - dà un senso alla vita, ma occorre avere alcuni criteri

Ammirare qualcosa o qualcuno e rimanerne incantati è un bisogno che provano tutti gli esseri umani, poiché l'incanto è una sensazione che dà colore e sapore all’esistenza. Tuttavia è preferibile che prima essi imparino a meravigliarsi dell’essenziale, ossia della luce, della saggezza e dell’amore divino. In seguito, se ne sentono il bisogno, si meraviglino pure di certe creature umane, ma lo facciano in funzione di quanto esse esprimono e rivelano loro la Divinità. Ecco un criterio che ognuno deve avere. Dunque, ammirate e meravigliatevi tutti i giorni degli oggetti e degli esseri, conservando però questo criterio, altrimenti rischiate di pagare un prezzo molto alto. Vi attaccherete a qualcuno che avrà saputo sedurvi, ma che vi porterà solo tenebre e turbamenti; e una volta che sarete stati ben demoliti, vi abbandonerà e andrà a cercare nuove vittime per strappare loro sette pelli. Eh sì, è così che vanno le cose nel mondo, perché gli esseri umani non sanno cosa devono apprezzare e ammirare negli altri per essere sempre in uno stato di meraviglia.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Regole d'oro per la vita quotidiana
€ 10,00
Aggiungere
Pensieri quotidiani  2011
€ 12,00
Aggiungere
La fede che sposta le montagne
€ 10,00
Aggiungere