Pensiero di mercoledi 12 dicembre 2012

Amore - non prendere più, ma dare

Qual è la finalità della maggior parte degli esseri umani? Prendere. Ovunque essi vadano, cercano quel che c'è da prendere. Studiano, lavorano, si sposano e si incontrano per poter prendere; il loro pensiero è sempre orientato in questa direzione. Ecco per quale ragione da loro non emana alcunché di luminoso, di caloroso, di vivo: perché si sono abituati a prendere. Anche in amore, quando l’uomo e la donna si cercano, il più delle volte, ciascuno dei due non pensa che a prendere: l’uomo vuole assorbire la vita della donna, e viceversa. E quando non c’è più nulla da prendere, si separano. Direte: «Ma quando si uniscono, si danno pur qualcosa a vicenda!» Sì, ma è solo per meglio prendere: ciascuno non pensa che ad ottenere qualcosa dall’altro, ad attingere dall’altro avidamente, egoisticamente, senza scrupoli. Ebbene, l’amore non è questo. L’amore consiste nell'offrire all’anima e al cuore dell’altro qualcosa, uno slancio, una vita, un’ispirazione, affinché quell'essere si espanda e avanzi nella luce e nella gioia.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Commento all’Apocalisse
€ 10,00
Aggiungere
La nuova religione solare e universale (II)
€ 19,00
Aggiungere
Il nuovo anno
€ 3,50
Aggiungere