Pensiero di giovedi 28 settembre 2017

Angosce e tormenti - come evitarli

Quando vi sentite angosciati, tormentati, significa molto semplicemente che vi siete smarriti in regioni psichiche infestate da entità inferiori, nemiche dell’umanità. Quelle entità vi attaccano, e se cercate di reagire per indurle a lasciare la presa, essendo più forti di voi, sono loro ad avere il sopravvento. Che fare allora? Un uccellino sta becchettando del grano sparso sul terreno, quando si avvicina un gatto. L’uccellino non cerca di affrontarlo: vola via. Gli esseri umani, però, non hanno ancora capito ciò che invece hanno capito gli uccelli: credono di poter rimanere lì e lottare, ma vengono depredati, massacrati. Direte: «Ma come si fa a prendere il volo?». Ci sono moltissimi mezzi! Con il pensiero, con la preghiera, con l’immaginazione, il ricordo di un momento luminoso, lo spettacolo della natura, e tutti i capolavori dell’arte e della letteratura… Quante possibilità sono a vostra disposizione! Ma avete veramente la volontà di riprendere il sopravvento? No, voi rimanete lì senza fare nulla, se non imbottirvi di pillole e importunare gli altri raccontando le vostre angosce e i vostri incubi. D'ora in avanti cercate di farla finita con gli stati negativi, e imparate a prendere il volo.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Pensieri quotidiani 2014
€ 12,00
Aggiungere
L'Acquario e l'arrivo dell'Età d'Oro *
€ 19,00
Aggiungere
L'alto ideale
€ 3,50
Aggiungere