Pensiero di venerdi 9 gennaio 2015

Attività quotidiane (Le nostre) - devono organizzarsi attorno a un centro: il nostro spirito

La vita quotidiana è come una corrente che vi travolge senza che abbiate sempre il tempo e la possibilità di rendervi conto in quale direzione vi trascini. Ecco perché vi lasciate continuamente assorbire da ogni genere di attività e impegni che sul momento vi paiono utili e ragionevoli; dopo qualche tempo però vi accorgete di aver perso molto tempo e molte energie in cambio di scarsi risultati. Questo non significa che dobbiate dedicarvi esclusivamente a lavori spirituali. In realtà ogni attività può essere benefica, ma a condizione che abbiate preso la precauzione di aggrapparvi saldamente a un alto ideale, a una filosofia divina. Il giorno in cui imparerete a costruire in voi stessi qualcosa di solido e stabile attorno a quel centro che è il vostro spirito, tutte le vostre attività – e perfino le vostre distrazioni – contribuiranno ad alimentare la vita in voi. Lo spirito che dimora in un essere non rifiuta il suo fegato, il suo intestino o i suoi piedi, con il pretesto che non sono nobili quanto lui. Ogni cosa è al suo posto e lo spirito si serve di tutto, ma rimane al centro. E se quell'essere è vivo è proprio grazie al fatto che lo spirito rimane al centro.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


 
Potenze del pensiero
€ 10,00
Aggiungere
Il senso del silenzio
€ 10,00
Aggiungere
Omraam Mikhaël Aïvanhov e l'insegnamento della fratellanza - Agnès Lejbowicz
€ 6,90
Aggiungere